...
🤳 Un blog di notizie Android dedicato a consigli di esperti, notizie, recensioni, telefoni Android, app, how-to, tablet e telefoni cellulari.

Come sbloccare un telefono per cambiare operatore

4
  • Quando sblocchi un telefono, significa che sei il solo proprietario del dispositivo e puoi usarlo con qualsiasi operatore di telefonia mobile.
  • Tutti i principali gestori di telefoni cellulari ti consentono di sbloccare un telefono e un requisito standard è che tu abbia pagato tutte le bollette.
  • I passaggi per sbloccare il telefono variano in base all'operatore telefonico, ma di solito comportano la chiamata all'operatore attuale o l'utilizzo di un sito Web speciale.

Se hai acquistato il telefono da un operatore di telefonia cellulare come AT&T o T-Mobile, ci sono buone probabilità che tu non possieda effettivamente quel telefono. Se stai ancora pagando le bollette mensili per questo, o semplicemente lo hai bloccato sulla rete, il gestore telefonico ha voce in capitolo.

È qui che entra in gioco lo sblocco. Quando sblocchi il telefono, ottieni la piena proprietà del dispositivo. Ciò significa che puoi quindi cambiare operatore di telefonia cellulare senza dover acquistare un nuovo dispositivo.

Sebbene ogni operatore abbia un processo di sblocco leggermente diverso, sono tutti simili. Ecco come sbloccare il telefono, indipendentemente dall'operatore con cui sei registrato.

Soddisfare i prerequisiti

Prima di poter sbloccare il telefono, dovrai rispettare alcuni termini.

  • Se hai acquistato il telefono con un piano rateale, devi pagare l'intero dispositivo (l'unico operatore che non lo richiede esplicitamente è Verizon).
  • Il tuo telefono non può essere segnalato come smarrito o rubato e il tuo account con l'operatore deve essere in "buona reputazione".
  • Sei in regola con tutte le tue bollette telefoniche e non hai saldi scaduti.

Come sbloccare un telefono per cambiare operatore

Assicurati di aver pagato le bollette del telefono prima di richiedere uno sblocco.

Aleksandar Nakic/Getty Images

Inoltre, la maggior parte dei gestori richiede che tu abbia mantenuto il telefono bloccato sulla propria rete per un certo periodo di tempo, che va da 40 giorni (per T-Mobile) a un anno (Boost Mobile ).

Richiedi lo sblocco

Se hai soddisfatto tutti i termini e le condizioni richiesti dal tuo operatore, puoi richiedere lo sblocco. Ancora una volta, ogni vettore ti fa passare attraverso un processo leggermente diverso, ad esempio AT&T ha un portale online che devi compilare, ma non puoi sbagliare chiamando il servizio clienti del tuo vettore. Nella peggiore delle ipotesi, ti indirizzano nella giusta direzione.

Se chiami e ti dicono che sei idoneo per uno sblocco, richiedilo. Potrebbero essere necessari alcuni giorni, ma una volta elaborata la richiesta, riceverai un'e-mail o una lettera di conferma. Mentre aspetti tale conferma, tieni la scheda SIM nel telefono.

Per ulteriori dettagli sui requisiti e sui processi dei principali operatori, consulta le nostre guide sullo sblocco di telefoni di AT&T, Verizon, T-Mobile e Boost Mobile.

Dopo aver sbloccato il telefono, puoi sentirti libero di annullare il contratto con l'operatore e passare a un'altra società. Tutto quello che devi fare a quel punto è cambiare la scheda SIM nel telefono.

Come sbloccare un telefono per cambiare operatore

La scheda SIM del telefono contiene le informazioni sull'account dell'operatore di telefonia mobile.

Fonte di registrazione: www.businessinsider.com

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More